Leggi anche

Malato allettato

Malato allettato, affittare il letto adatto

Avete la responsabilità di curare al meglio un familiare allettato da una malattia invalidante e non siete soddisfatti del letto che state adoperando al momento? Vi chiedete se è possibile affittare un letto dotato di tutti gli accessori per far star meglio vostro papà o vostra mamma e magari anche faticare meno voi?

Forse è arrivato il momento di passare a un letto ortopedico, che tra l’altro in certi casi è anche la soluzione migliore per evitare poco gradite complicazioni, per esempio nel decorso post infortunio.

Malato allettato, i passi da fare per la permanenza a casa

In vendita o in affitto di letti ortopedici ce ne sono di svariati tipi. Motorizzati, a manovella, con le sponde regolabili in altezza, con vari accessori che permettono di collegarli a eventuali macchine indispensabili per la cura del paziente.

Quelli a manovella possono avere il movimento singolo, nel qual caso si può regolare soltanto lo schienale, come anche il movimento doppio, nel qual caso si potranno regolare sia lo schienale che la parte dove appoggiano le gambe.

È intuibile che la soluzione a manovella sia quella più a buon mercato, ma è anche quella che richiede necessariamente la presenza di una persona per essere attivata. Se il paziente è costretto a passare molto tempo da solo, non è la soluzione preferibile.

Chiaro che un letto elettrico da questo punto di vista è molto più pratico: in questo caso le regolazioni possono essere fatte dallo stesso paziente, che quindi non avrà bisogno di alcun aiuto.

Questi letti elettrici possono essere dotati di uno o due motori e talvolta permettono un abbassamento dell’intera struttura fin quasi a toccare terra, ciò allo scopo di facilitare la discesa.

I prezzi dei letti per malati non autosufficienti

Se vogliamo parlare di prezzi, un buon letto ortopedico parte da 700 euro e può arrivare fino a 1100. Una soluzione alternativa, ovviamente, è il nolo, ma solo se non si prevede di usare il letto per un lungo tempo.

Va detto che il letto può anche essere acquistato in detrazione fiscale: l’Agenzia delle Entrate riconosce agevolazioni alle persone con disabilità, soprattutto per l’acquisto di complementi come appunto i letti ortopedici: per questi l’IVA è fissata al 4 per cento. Rientrano nella categoria anche i pannoloni per incontinenza,  nonché i cuscini e i materassi contro le piaghe da decubito. Si può anche beneficiare di una detrazione Irpef del 19 per cento dalle spese affrontate per l’acquisto.

Claudio Palmulli

Claudio Palmulli

Mi chiamo Claudio Palmulli, ho 28 anni e da quando sono nato non ho la possibilità di camminare. Anche se sono “diversamente abile” non mi sento diverso da nessuno e ho una gran voglia di combattere affinché le barriere architettoniche, che rendono me e gli altri prigionieri, cadano.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *