Leggi anche

Legge 104, è obbligatorio esporre il tagliandino in auto?

Legge 104, è obbligatorio esporre il tagliandino in auto?

Una volta ottenuta la certificazione da parte del medico, avremo la possibilità di presentare al sindaco del nostro Comune di residenza la richiesta per ottenere il contrassegno per disabili. In questo modo potremo parcheggiare la nostra auto in specifiche aree di sosta, e avremo di conseguenza delle agevolazioni. Spesso però ci si chiede se esporre il tagliandino è obbligatorio: ecco cosa bisogna sapere.

Cosa dice la legge in merito al tagliandino disabili

E’ fondamentale conoscere quest’aspetto: difatti anche se siamo regolarmente in possesso del tagliandino, ma non lo esponiamo in modo chiaro nella parte anteriore dell’automobile, rischiamo di incorrere in sanzioni indipendentemente dalla presenza o meno del disabile in auto. Il contrassegno deve essere l’originale e non una copia – ed in questo caso si può esporre anche sull’auto di un’altra persona, sempre a patto che il disabile che lo possiede sia a bordo -, in maniera tale che possa essere sempre controllato dalle autorità competenti, in ogni circostanza (sia nel caso dell’auto in movimento, sia nel caso dell’auto parcheggiata).

Di conseguenza esporre il tagliandino può definirsi obbligatorio

Senza si possono ricevere le stesse sanzioni che riceverebbe chi, senza contrassegno, parcheggia l’auto nell’apposito spazio dedicato ai disabili. Bisogna inoltre ricordare che nel caso in cui non avessimo esposto il tagliandino nella parte anteriore dell’automobile per una dimenticanza, non potremo ugualmente presentarlo dopo l’analisi da parte delle autorità: questo non permette l’annullamento del verbale perché in circostanze analoghe l’infrazione è già stata commessa. Nonostante, appunto, si possa dimostrare che a bordo c’era una persona disabile ed in possesso del caratteristico tagliandino.

Vale anche un tipo di avvenimento differente: se utilizziamo l’auto della persona disabile con il tagliandino esposto, ma tale persona non è a bordo, rischiamo una multa. Ciononostante, chi è in possesso del tagliandino può usare auto di altre persone, sempre a patto che il tutto sia regolarmente esposto.

Claudio Palmulli

Claudio Palmulli

Mi chiamo Claudio Palmulli, ho 28 anni e da quando sono nato non ho la possibilità di camminare. Anche se sono “diversamente abile” non mi sento diverso da nessuno e ho una gran voglia di combattere affinché le barriere architettoniche, che rendono me e gli altri prigionieri, cadano.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *