Carrozzina disabili, attenzione alle misure quando si acquista

Carrozzina disabili

Dobbiamo acquistare una sedia a rotelle per un nostro congiunto e non sappiamo come orientarci. Qui di seguito vi indichiamo alcuni criteri che è utile tenere da conto quando si sceglie che tipo di carrozzina comprare.

Alcuni criteri che è opportuno considerare, tra gli altri, sono:

  • le dimensioni,
  • il peso,
  • i materiali.

Ogni persona è differente, quindi attenzione alle misure della carrozzina

Alcune carrozzine vanno bene per persone magroline. Altre invece sono pensate per le necessità di persone più in carne. È chiaro quindi che nella scelta della carrozzina più adatta bisognerà tener conto delle dimensioni della persona che dovrà usarla. Da questo punto di vista un indicatore molto importante è la larghezza della seduta. Si può andare dai 43 centimetri ai 51.

In linea generale mette conto di ricordare che se la persona che dovrà usare la sedia è sotto il metro e ottanta e sotto i cento chili di peso, dovrebbe andar bene la “taglia” (si parla di taglia) 46. Se si tratta invece di una persona alta più di un metro e ottanta e che pesi più di un quintale, allora è consigliabile una sedia taglia 51, ovvero dotata di una seduta larga 51 centimetri.

Se è possibile cercare la personalizzazione

È chiaro che in quest’ultimo caso la carrozzina non solo avrà la seduta più larga, ma sarà anche più robusta e massiccia, in modo da reggere con grazia la stazza del suo occupante. Sono da considerare anche i braccioli, che è opportuno siano regolabili in altezza per adattarsi alla statura della persona o a quella dei tavoli ai quali le può capitare di avvicinarsi.

È anche opportuno che i braccioli siano fatti in modo tale da poter essere girati su se stessi, così da non ingombrare inutilmente se la persona deve accostarsi a un tavolo per leggere, scrivere o per una qualsiasi altra attività.

Non per ultimo la larghezza esterna della carrozzina disabili che, nel caso fosse fuori misura, potrebbe avere problemi negli ascensori e in molti luoghi più stretti. Purtroppo ad oggi non tutte le strutture sono adeguate ad un disabile in carrozzina e spesso questo ne preclude la qualità della vita.

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *