Leggi anche

Carrozzina

Carrozzina, come fare la richiesta alla Asl

Tra gli complementi che possono essere “passati” dal sistema sanitario nazionale ci sono anche la carrozzina disabili. Per ottenerle a spese del servizio sanitario bisogna seguire una procedura ben specifica, che consta di questi passaggi principali: prescrizione, via libera della Asl (Asur, oggi) di residenza, fornitura, collaudo. La prescrizione  deve essere fatta da un medico specialista del Servizio Sanitario Nazionale, che può essere sia interno che convenzionato. Questa procedura permette quindi alla famiglie di non sostenere il costo della carrozzina disabili.

Come funziona la richiesta carrozzina alla ASL

La prima prescrizione deve contemplare: una diagnosi che sia il risultato di una completa valutazione clinica e strumentale; l’indicazione del dispositivo da adottare (nel nostro caso la carrozzina) con il codice di riferimento apposito e l’indicazione di  tutti gli adattamenti che si rendano necessari per conformare la sedia alle particolari esigenze di quel paziente; un programma di cura che comprenda il significato terapeutico e riabilitativo dell’ausilio indicato; le modalità, i limiti, la durata prevedibile dell’uso del dispositivo; le possibili controindicazioni.

La prescrizione si deve accompagnare ad una completa informazione al paziente ed eventualmente a chi è destinato ad assisterlo sulle caratteristiche fondamentali dell’ausilio. La prescrizione di solito proviene da un medico specialista dell’Asur, ma può anche provenire da un professionista che lavori presso una struttura privata, purché questa sia accreditata col S.S.N. e sempre che si tratti di una persona ricoverata presso quella struttura che abbisogni della carrozzina per il rientro a casa.

La visita dallo specialista

È da notare che la visita dello specialista (per esempio l’ortopedico) deve essere prescritta dal medico di famiglia. Una volta ottenuta l’autorizzazione da parte dell’Asur alla fornitura della carrozzina, bisogna naturalmente rivolgersi a un’azienda che vende carrozzine.

A quel punto occorrerà scegliere la nostra sedia a rotelle in base non solo alle nostre esigenze ma anche e soprattutto in base alle indicazioni contenute nella prescrizione dello specialista, che vanno ovviamente seguite il più possibile alla lettera (anche perché paga il S.S.N.).

Avatar

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *