Leggi anche

Legge 104, come ottenere, l’iva agevolata al 4%

Legge 104, come ottenere, l’iva agevolata al 4%

La Legge 104 comprende tra le altre cose la possibilità di richiedere l’Iva agevolata al 4% per la maggioranza degli acquisti compreso tutto il materiale elettronico. Teniamo in considerazione tutti i requisiti necessari: non sono tanti e li posseggono tutti coloro che possono usufruire della Legge 104 e di conseguenza tutti possono chiedere l’Iva agevolata.

Legge 104, cosa occorre per ottenere lo sgravio

Innanzitutto per poter usufruire di questo è necessario essere in possesso di un documento del Certificato di Invalidità Civile – oppure una copia che sia autenticata – che attesti alcune specifiche invalidità che consentono di poter usufruire di questo vantaggio. Si parla di disabilità permanenti quando non c’è possibilità di remissione della patologia, o in caso di arti amputati o incidenti che causano disabilità; in questo caso ed in altri casi, come la cecità e la sordità, è possibile richiedere l’Iva agevolata al 4%.

Tra i beni che sono soggetti a questa sorta di sconto ce ne sono anche molti utili per alcuni disabili che presentano determinati problemi. Infatti, possiamo trovare pannoloni per incontinenti, traverse, letti e materassi ortopedici antidecubito e terapeutici, ed altri sussidi come ad esempio i cuscini da inserire sotto la sedia a rotelle.

La detrazione è prevista anche per tutti i prodotti tecnologici

La detrazione è prevista anche per tutti quei prodotti tecnologici che aiutano il disabile ad avere una maggiore libertà o anche una maggiore comunicazione con il mondo esterno. E’ il caso di un fax, di un computer e di strumenti affini che consentono, ad esempio, di non spostarsi se si desidera inviare una qualsivoglia comunicazione anche rilevante dal punto di vista medico.

Le automobili od altri mezzi di trasporto simili sono soggetti all’Iva agevolata, così come tutti i mezzi necessari come ausilio alla deambulazione o agli spostamenti brevi o lunghi che siano. Vale di conseguenza la stessa cosa per tutte le aggiunte che possono effettuarsi alla sedia a rotelle (cuscini, sollevamenti e molto altro).

Claudio Palmulli

Claudio Palmulli

Mi chiamo Claudio Palmulli, ho 28 anni e da quando sono nato non ho la possibilità di camminare. Anche se sono “diversamente abile” non mi sento diverso da nessuno e ho una gran voglia di combattere affinché le barriere architettoniche, che rendono me e gli altri prigionieri, cadano.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *